ALMA Graduate School

ALMA è la Graduate School of Information Technology, Management and Communication dell’ Università di Bologna, costituita nel 2001 come consorzio tra Università di Bologna, Fondazione Marconi e Fondazione Carisbo.

La sede di Alma è presso Villa Guastavillani sui colli di Bologna e a cinque minuti dal centro storico. Costruita nel 1575 dal Cardinale Filippo Guastavillani, nipote del Papa Gregorio XIII, la villa è stata restaurata recentemente dall’Università di Bologna: 4.000 metri quadrati, composti da aule e laboratori dotati delle più recenti tecnologie informatiche e visive, al fine di garantire una didattica efficace e interattiva.

I Computer Lab, creati grazie al contributo della Fondazione Carisbo sono composti da 50 postazioni di lavoro, sono tecnologicamente all’avanguardia e costantemente aggiornati. Una rete wireless copre l’intera villa e il parco circostante.

Gli studenti e i partecipanti ai corsi possono così usufruire di un contesto unico, un luogo di incontro tra persone (manager e studenti, ricercatori e professionisti, tecnologi e creativi, imprenditori e giovani con idee vincenti) e tra culture (università e impresa, tecnologia e arte, management e informatica, comunicazione e diritto).

ALMA Graduate School
Villa Guastavillani
Via degli Scalini, 18
40136 – Bologna
Tel.: + 39 051 20 90 111
Fax: + 39 051 20 90 112
info@almaweb.unibo.it

20 Responses “ALMA Graduate School” →
  1. Oggi giorno il marketing esperenziale sta diventando sempre più un fattore di successo, soprattutto per quei prodotti che sono in commercio già da molto tempo. Il cliente utente, come nel caso del vino, non vuole più il semplice prodotto ma un prodotto-servizio che gli dia la possibilità di godere di una esperienza nuova. La novità di questa nuova offerta è che, a guidare gli utenti attraverso le strade del vino è un sito web che vine constantemente aggiornato, ed è proprio questo che garantisce la personalizzazione agli utenti, delle proprie scelte e quindi gli offre un’esperienza unica ed irripetibile.

    Rispondi

  2. Marco Inturrisi MMC

    11 giugno 2008

    MEDIAWORLD E LE VENDITE ONLINE
    L’articolo da me analizzato è tratto dall’archivio del sito http://www.wmtools.com e riguarda un caso di non eccelsa gestione, in chiave di CRM, degli strumenti di vendita online ovvero il sito Mediaworld che a quanto pare, mentre a un occhio poco esperto può sembrare ottimo, in realtà nasconde qualche baco.
    Di seguito è riportato l’articolo, dopo il quale ho inserito le mie conclusioni:

    «…L’area acquisti online è raggiungibile dalla pagina di ingresso, tornando quindi indietro col browser, digitando nuovamente l’indirizzo principale, o attraverso il marchio in alto nella colonna di sinistra.
    Ci troviamo quindi su http://compraonline.mediaworld.it/
    Il marchio si presenta in alto a sinistra seguito dai servizi per l’assistenza alla clientela compreso il numero verde ben in evidenza.
    Gli altri link sono scritti con un font piccolo, ma in una posizione rilevante. Il meno comunicativo risulta essere “Portale MW” che riconduce alla prima area informativa. Non viene notato, non viene identificato immediatamente il suo ruolo, e sembra essere l’unica porta di ingresso per chi volesse andare nell’area parallela.
    In una barra di menu superiore ritroviamo alcuni servizi tipici del mercato online quali suonerie, musica, giochi.
    Alcuni di questi li ritroviamo promossi in banner nella colonna di destra.
    La colonna di sinistra è l’elemento più chiaro di tutto il sito Media World. Presenta i prodotti divisi per categoria e mostra le rispettive sottocategorie al passaggio del mouse.
    Accendendo ad una categoria specifica ritroviamo i prodotti ordinati per prezzo, dal meno caro al più costoso. Non è possibile quindi ordinarli per ordine di inserimento (dando la possibilità di distinguere i nuovi arrivi dalla merce già presente), o visualizzando per primi quelli in offerta. In alcune aree, come quella della telefonia, la possibilità di affinare la ricerca è molto buona permettendo infatti di ordinare in base a marca o alcune funzioni.
    Negative invece le incongruenze tra i prodotti dell’area e-commerce e quelli che si ritrovano nelle offerte su http://www.mediaworld.it/home.html
    Riportiamo due esempi con due prodotti in promozione in quest’ultima area, un telefono cellulare Samsung D900 Red Wine ed un Acer Notebook AS5612 LX.AY50X.015.
    Nell’area E-commerce -> Telefonia -> Cellulari, eseguendo la ricerca con Samsung, il prodotto non è contrassegnato dal simbolo “in promozione”.

    Andando invece su Notebook e Desktop -> Notebook ed affinando la ricerca selezionando la marca Acer, si ritrova un modello Acer Aspire 5612AWLMi. Il fatto che si tratti di un acer contrassegnato dal simbolo “P” in promozione, che abbia lo stesso prezzo del modello presente nell’altra area Promozioni, che non vi siano altri acer con lo stesso prezzo, e che vi sia nel numero di serie lo stesso “5612” (anche se il resto non coincide) potrebbe indurre l’utente a credere che si tratti dello stesso modello; tuttavia, osservando le caratteristiche tecniche, ci si accorge che la scheda nVidia GeForce Go 7300, in una sezione è di 384MG TurboCache mentre nell’altra è fino a 256MG TurboCache.
    Il layout presenta testi discretamente leggibili, ed una certa quantità di immagini illustranti i prodotti ma in generale non viene giudicato gradevole.
    Non è presente un search form per facilitare le ricerche ma è possibile ricevere assistenza anche tramite numero verde.
    Difficile navigare tra le sezioni a causa di collegamenti assenti, non messi in evidenza, confusionari.
    Sono presentate le carte per fidelizzare gli acquirenti ma non sembrano esserci delle aree riservate per clienti fidelizzati.
    Si riscontrano inoltre incoerenze nella presentazione delle promozioni oltre che la difficile fruizione delle stesse.
    Le tecniche pubblicitarie e di marketing utilizzate non sono nel complesso sufficienti. Positiva la procedura di acquisto in quanto fornisce i prezzi in modo chiaro e permette di calcolare le spese di spedizione già nella fase di pre-acquisto. Se si volesse effettuare un ordine, è apprezzabile lo strumento che permette di calcolare a priori le spese di spedizione in base alla città di destinazione ed al metodo di consegna prescelto.
    Se si escludono le difficoltà di navigazione, vengono presentate informazioni riguardante le aziende, la presenza e la distribuzione sul territorio, i servizi offerti. Il numero delle informazioni presenti è in generale giudicabile abbastanza buono.
    Il linguaggio utilizzato viene giudicato formale, descrittivo, non particolarmente amichevole. Ad un’attenta analisi tuttavia ci si accorge che nelle aree che non sono state oggetto di esplorazione, quali quelle relative alla mission, al personale aziendale, alle fidelity card in realtà non si presenta un linguaggio freddo. Inoltre i navigatori si lasciano influenzare dalla piccola dimensione del font e dalle difficoltà di lettura, oltre che dal layout e dai colori, come già detto in precedenza, non apprezzati.
    L’interattività è affidata all’off line, mancano, sono poco incentivati e sviluppati spazi di scambio idee tra gli utenti, guestbook, forum, newsletter, feed rss.
    L’ambito comunitario, oltre ad avere scarsa importanza online, sembra essere poco rilevante anche nell’off line. Mancano riferimenti al territorio ed informazioni su iniziative o eventi che possano coinvolgere le persone anche a livello locale.
    Quanto è forte l’identità di MediaWorld? Il logo è marchio è sicuramente ben messo in evidenza in tutte le pagine e spesso è più volte presente all’interno della pagina. Vi è coerenza tra i colori aziendali ed i colori del sito e lo stesso stile grafico viene mantenuto in tutte le macrosezioni, sezioni, categorie, singole pagine.
    La forza comunicativa di tale onnipresenza è più quantitativa che qualitativa, a volte invadente.
    Vi sono le immagini dei prodotti venduti, ma mancano delle immagini che diano il senso di una forte caratterizzazione.
    Peggiore è la proiezione della propria identità verso l’esterno. Mancano strumenti che diano la possibilità agli utenti di coinvolgere altre persone, non vi è un blog aziendale. Il sito è abbastanza presente nelle più rinomate directory del web come Dmoz e Yahoo! ma è segnalato solo dal 33% delle directory di settore prese in esame.»
    scritto da Calogero Dimino

    La prima cosa che mi viene in mente riflettendo su quanto sopra è che, visto che nel sito di Mediaworld non è possibile mettere in ordine i prodotti scegliendo un sistema che non si basi sul prezzo, viene meno una delle caratteristiche del CRM nell’e-service e cioè l’interazione tra il cliente e l’azienda.
    Per quanto riguarda invece il problema legato ai due notebook Acer apparentemente uguali, potrebbe ricondursi a una mancanza di controllo tanto accurato da evitare simili circostanze fuorvianti, il che è una delle cause del fallimento del CRM.
    Di nuovo l’interazione tra il cliente e il sito/azienda è resa difficile dall’assenza di search form per facilitare le ricerche e da collegamenti confusionari o addirittura assenti.
    È evidente l’approccio CRM dalla presenza delle carte per fidelizzare ma in realtà non esistono aree riservate ai clienti fidelizzati.
    Dunque nel complesso le tecniche pubblicitarie e di marketing vengono giudicate insufficienti.

    Marco Inturrisi (Master in Marketing e Comunicazione – Alma Graduate School)

    Rispondi
  3. Ahaa, its good discussion regarding this piece of writing here at
    this web site, I have read all that, so now me also commenting at this place.

    Rispondi
  4. It is hard to dispute the fact that car shopping is a stressful,
    anxiety-ridden task for many individuals. The sheer size of the expenditure involved and
    the myriad of choices on the market make the need for education and
    information quite critical. Fortunately, the tips below can make the process far simpler than you may have believed.

    Rispondi
  5. naturally like your web site however you need to check
    the spelling on several of your posts. Many of them are rife with spelling problems and
    I find it very troublesome to inform the truth however I’ll certainly come back again.

    Rispondi
  6. Whenn soome one searches for his vital thing, thus he/she wishes too be available that in detail, thus
    that thing is maintainned over here.

    Rispondi
  7. I like the valuable info you provide in your articles.

    I will bookmark your weblog and check again here regularly.
    I am quite sure I’ll learn a lot of new stuff right
    here! Good luck for the next!

    Rispondi

  8. voucher

    25 ottobre 2013

    I like what you guys are up too. This type of clever work
    and exposure! Keep up the terrific works guys I’ve incorporated
    you guys to blogroll.

    Rispondi
  9. Very descriptive post, I loved that a lot. Will there be
    a part 2?

    Rispondi
  10. Usually I don’t read post on blogs, however I wish
    to say that this write-up very forced me to
    try and do so! Your writing taste has been surprised me.
    Thank you, quite great post.

    Rispondi
  11. Hi there to every one, the contents present at this site are actually
    remarkable for people experience, well, keep up the nice work fellows.

    Rispondi

  12. Erlinda

    25 ottobre 2013

    Fantastic beat ! I wish to apprentice while you amend your website, how could
    i subscribe for a blog website? The account helped me a acceptable deal.
    I had been tiny bit acquainted of this your broadcast offered bright clear idea

    Rispondi
  13. I am regular reader, how are you everybody?
    This post posted at this site is actually pleasant.

    Rispondi
  14. I’m truly enjoying the design and layout of your website.
    It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for me
    to come here and visit more often. Did you
    hire out a developer to create your theme? Fantastic work!

    Rispondi
  15. Hi, always i used to check website posts here in the early hours in the morning,
    because i love to find out more and more.

    Rispondi
  16. Nice post. I learn something new and challenging on websites I stumbleupon on a daily basis.

    It will always be exciting to read through articles from other authors and use a
    little something from their websites.

    Rispondi
  17. When someone writes an post he/she keeps the idea of a user
    in his/her mind that how a user can understand it. So that’s why this article
    is perfect. Thanks!

    Rispondi
  18. Hello would you mind letting me know which webhost you’re working with?
    I’ve loaded your blog in 3 different browsers and I must say this blog loads
    a lot quicker then most. Can you recommend a good hosting provider at a honest price?
    Thank you, I appreciate it!

    Rispondi
  19. Every weekend i used to pay a visit this website, because i want enjoyment, for the reason that this this web site conations really nice funny material too.

    Rispondi
  20. This paragraph will help the internet people for setting up new weblog or even a blog from start to end.

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: