Viral marketing italiano Infostrada

Posted on 8 giugno 2008

1


Ispirata al tema dello spot tv in onda con Fiorello e Mike Bongiorno, la creatività vertiva sull’opportunità di cambiare passo, accelerando la scelta irresistibile della nuova offerta. La campagna è stata preceduta da un’azione di viral marketing – primo caso italiano tra operatori di telefonia -, che attraverso sito, banner, email e video realizzati ad hoc ha coinvolto oltre 50.000 utenti web in sette giorni ! Per l’operazione  denominata “AbbattiAumenti” è stata scelta la formula dei video – per i quali sono stati creati un canale Libero Video e uno YouTube – che presentavano esibizioni di telemarketing offerte dall’improbabile conduttore Carmine Pelini che parlava di un prodotto “rivoluzionario”: il mitico, desideratissimo, utopistico “AbbattiAumenti“.

www.abbattiaumenti.com

http://dailymotion.alice.it/video/x2y23w_televendita_ads

È stata dunque realizzata una serie di video relativi al lancio di questo  rivoluzionario prodotto capace di aggredire il carovita. I video rimandavano al sito AbbattiAumenti.com, dove erano illustrate specifiche tecniche, informazioni generiche e i contatti relativi al prodotto. Il lancio del prodotto era previsto per il 19 settembre 2007, data a partire della quale, collegandosi al sito, si prendeva visione dell’offerta suddetta.

Quest’operazione aveva come obiettivi:

1. Creare l’effetto teaser , letteralmente “stuzzicare”, incuriosendo il pubblico e destando l’attesa riguardo all’arrivo in Italia del miracoloso AbbattiAumenti.

2. Stimolare in rete il confronto circa l’AbbattiAumenti.

3. Spingere a visitare il sito AbbattiAumenti.com.

4. Invogliare a tornare sul sito il 19 settembre, data di arrivo in Italia del prodotto

STRATEGIA E CANALI

1.Creazione di un canale su LIBERO VIDEO e uno su YouTube con i video relativi all’operazione.

2. Segnalazione della presenza dei video e del sito in rete attraverso forum e newsgroups rilevanti, che garantissero grandi numeri in termini di utenza (ad. es. HTML.it e GIOVANI).

3. Creazione di un MySpace a nome di Carmine Pelini (il finto teleimbonitore).

4. Invio di mail a mailing list con la comunicazione dell’arrivo del prodotto in Italia.

5. Segnalazione del sito tramite banner su altri siti d’interesse nazionale (per un solo giorno).

6. Segnalazione della notizia a blog che trattano di marketing e comunicazione.

I CANALI VIDEO

L’audience dei video nei 20 giorni di campagna ha sfiorato la soglia delle 60.000 views nei canali predisposti, con un buon numero di commenti.Il canale che ha funzionato meglio è stato LIBERO VIDEO, probabilmente perché è stato quello più “spinto” durante l’operazione.Il video ha avuto successo anche su YouTube, dove si è ben piazzato nelle speciali classifiche: i video più linkati di ottobre ed i video più visti nella categoria “Persone e Blog”.In tre settimane, il MySpace di Carmine Pelini ha ricevuto 58 richieste di amicizia, più di 100 view e 13 commenti.

Le mail, con l’intento di incuriosire gli utenti e spingerli a visitare il sito, sono state spedite da indirizzi creati ad hoc (ad. es. spesamica@gmail.com).

Un esempio:”Nuova stangata sulle bollette di luce e gas. Il caro petrolio fa lievitare il costo dell’elettricità e del metano di 30 Euro su base annua. Dal prossimo 1 ottobre si stima un rincaro dell’1,6% per le tariffe elettriche e del 2,3% per quelle del gas. A farne le spese le bollette, che aumenteranno rispettivamente di 7 e 22 Euro all’anno.Questo lo scenario annunciato dopo un anno di tregua fiscale.SpesAmica (unione dei consumatori italiani contro il carovita) lancia l’allarme: grido di battaglia Abbattere gli Aumenti ed hanno anche stilato un decalogo improntato al buon senso con soluzioni utili per risparmiare sulle spese quotidiane.

La casella di posta info@abbattiaumenti.com ha ricevuto varie richieste di informazioni sul prodotto da commercianti. Eccone alcune:

“le scrivo per avere maggiori informazioni riguardo all’ “Abbattiaumenti”.Quale sarà l’importo di questo “piccolisimo costo mensile” ? in ogni caso … poichè ho letto che avrei potuto avere “gratis fino alla prossima primavera” l’abbattiaumenti se lo avessi richiesto oggi ne prenoto uno …” “Caro signor abbattiaumenti, aderisco anch’io😀.” “ho guardato in questo momento il vostro prodotto e volevo sapere solo alcune cose che nn avete specificato:1. quanto sarebbe questa piccola spesa mensile? 2. bisogna fare una specie di contratto? 3. se nn lo uso devo pagare qualcosa al mese? “sono molto interessato al vs. prodotto e vorrei riceverlo il 19 gratuitamente come scritto sul vs. sito. Vi chiedo: lo si potrà utilizzare solo nei negozi con la vetrofania o in tutti quelli che utilizzano il codice a barre?

come funziona? passando il marchingegno sul codice a barre lo “modifica” ed abbassa il prezzo fraudolentemente oppure è legale?

Come segnalato in precedenza  la comunicazione è avvenuta anche utilizzando anche alcuni banner dove veniva mostrata la scatola del prodotto con il relativo  slogan su giornali on-line molto seguiti come ad es. il Corriere della Sera e su famosissimi blog.Una volta rivelata l’operazione di viral marketing, la notizia è stata riportata da alcuni autorevoli blog che trattano di marketing e comunicazione, primo tra tutti tutti Ninja Marketing.

Anche Spotanatomy, disruption, CLICCARE Mimmo, Brand Care, kawakumi.con e Enjoy the market hanno parlato dell’operazione di INFOSTRADA.

Il video della televendita è stato inserito sul sito di EBOLA INDUSTRIES, la principale agenzia italiana di viral marketing.

La notizia è stata riportata anche da due dei più importanti portali di informazione italiani, LIBERO Magazine e TGFIN.

CONTATTI CLICK E LINK

Nella settimana di teasing (11-18 settembre), il sito AbbattiAumenti.com ha fatto registrare 10.000 pageview. Dopo la rivelazione della campagna (19 settembre – 3 ottobre), la pagina Absolute ADSL ha ottenuto un click rate medio del 34% di approfondimento su INFOSTRADA, un tasso di molto superiore a quello di una campagna banner.

L’operazione ha prodotto circa 70 Google link al sito AbbattiAumenti.com e l’espressione AbbattiAumenti, non presente nell’archivio di Google prima dell’operazione, produce attualmente circa 4.400 risultati di ricerca.

Con la campagna AbbattiAumenti l’agenzia ideatrice –Estrogeni- ha vinto la prima edizione del Premio Speciale della Giuria al Grand Prix PROMOTIONAL MARKETING Stella d’Oro di Pubblicità ITALIA.

Andrea Cornacchia