E-COMMERCE DI ARTICOLI PER L’INFANZIA

Posted on 5 giugno 2007

0


In questi ultimi anni, il mondo della prima infanzia è in continua evoluzione: un’infinita gamma di prodotti si presenta ai futuri genitori sulle riviste, nelle vetrine e sui siti internet. La scelta, però, non è sempre facile, occorre che personale specializzato illustri i vari articoli e aiuti i neo genitori alla scelta migliore. Ma specialisti di prima infanzia non ci si improvvisa: è indispensabile l’esperienza unita all’amore e alla passione di chi nasce e cresce in questo settore.
Adesso esistono migliaia siti e-commerce di articoli per l’infanzia. Un “negozio on-line” è aperto 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno in tutta Italia. E-commerce di articoli per l’infanzia è il sito dove cercare, scegliere e acquistare in sicurezza prodotti di marca e di qualità, ai migliori prezzi senza muoversi da casa o dall’ufficio. Tutto quello che ti serve quando è in arrivo un Bambino: passeggini per bambini, carrozzine, lettini e camerette, prima infanzia, articoli per bambini, seggiolini auto, seggioloni, bagnetti… ampia scelta di prodotti a prezzi speciali e delle migliori marche per la tua famiglia. Dal neonato al bimbo più grande!
Perché un negozio on line ? Aspettare, far nascere e crescere i nostri figli è una grande impresa, anche dal punto di vista organizzativo. Le esigenze sono tante; tra le maggiori vi è la necessità di fare la spesa e tutti noi ci troviamo spesso  nell’esigenza di trovare non solo dove comprare, ma dove comprare meglio.

Tutto ciò con i tempi che si riducono, per cui le occasioni per cercare:
•    cosa comprare
•    dove comprarlo
•    andarlo a prendere
•    portarlo a casa
si devono trovare all’interno di pause molte volte impossibili.
A tutto questo un negozio on-line  risponde con i suoi servizi:
•    Riunendo tutti i prodotti dell’infanzia in un sito
•    Consentendo al gestore di svincolarsi dagli orari dei negozi
•    Effettuando la consegna in tutta italia isole comprese in 24/48 ore
La Clientela di un negozio on-line diventa sempre più numerosa ed è proprio questo il miglior stimolo a cercare, sia nel mercato nazionale che internazionale, prodotti sempre innovativi nei particolari tecnici, nei tessuti, nella praticità e soprattutto nella sicurezza.
E-commerce o vendita tradizionale?

Internet ha creato vantaggi inequivocabili per chi ne ha intuito le potenzialità, ed ha saputo coglierne le opportunità. Il grande volume d’affari ha purtroppo attratto anche i delinquenti, che approfittano dell’ingenuità di chi si accosta a questo “mondo parallelo” e non ha la malizia necessaria per evitare le trappole telematiche. La paura di truffe telematiche é un pesante freno inibitorio, che impedisce ai meno smaliziati di utilizzare questo canale di vendita.

Lo scopo di un negozio on-line é quello di avvicinarsi in maniera non traumatica a chi diffida dell’utilizzo del computer, consentendogli di beneficiare subito del potenziale Internet, senza i rischi che la vendita on-line comporta. Lo shopping on-line ha un richiamo di rilievo nel panorama distributivo attuale. E anche in Italia, scettica fino a poco tempo fa per mille motivi più che plausibili, in primis la sicurezza e l’incertezza di non conoscere il venditore, le cose stanno cambiando. Infatti, le cifre parlano chiaro. Negli ultimi anni, secondo le ricerche del Politecnico di Milano, le crescite del commercio elettronico sono state sempre a due cifre anno su anno e sono cresciuti sia i portali sia i gestori di piattaforme.

Nel corso del tempo si sono allargate sia l’offerta sia la domanda di beni e lo shopping on line ha aperto le porte anche a nuove categorie di prodotti. Tra le categorie che stanno prendendo piede – ci sono: l’abbigliamento, i prodotti per la gestione della casa, le offerte immobiliari, le auto, le moto e i prodotti per l’infanzia. Per quanto riguarda la sicurezza dei prodotti che sono posti in vendita, molti dei portali hanno un negozio ‘fisico’ e utilizzano l’e-commerce come un canale di vendita parallelo a quello tradizionale. Una ricerca del Politecnico di Milano afferma che in Italia, fatto mille il volume d’affari e-commerce, solo lo 0,4% è il tasso di disconoscimento degli acquisti realizzati con carta di credito on-line. Più si dà agli utenti uno strumento sicuro e più lo scontrino aumenta.
Ma come si fa a rompere la barriera della diffidenza sugli acquisti on-line?
“Con la usabilità – spiega il Country Manager di Pangora – e molto hanno fatto sia le compagnie aeree a basso costo sia le assicurazioni on-line che hanno dato avvio agli acquisti on line grazie a una forte incentivazione economica. In secondo luogo, i primi 20 operatori dell’e-commerce, che costituisce il 70% del volume d’affari complessivo, hanno migliorato l’usability dei propri siti, semplificandone la navigazione, la trasparenza nelle condizioni di vendita e migliorando l’aspetto dell’assistenza alla clientela”.

Oksana Mazur

Messo il tag:
Posted in: corso di crm